Anziani

Benefici della chiropratica per gli anziani

Riduce l’uso di farmaci
Riduce la necessità di assistenza
Diminuisce/rallenta il naturale processo di invecchiamento
Migliora la coordinazione, l’equilibrio e il controllo fisico

PACCHETTO PRIMA VISITA

Quando raggiungiamo gli ultimi anni della nostra vita, siamo più vulnerabili alle malattie e alle degenerazioni. Nonostante questo, invecchiare non deve essere sinonimo di dolore e malattia.
Gli anziani sono una delle popolazioni che può ricevere maggiori benefici dalla terapia chiropratica in termini di miglioramento della qualità della vita. Come molti studi hanno dimostrato, la terapia chiropratica promuove la mobilità, la flessibilità, l’equilibrio e la coordinazione così come riduce l’uso di farmaci.
La chiropratica permette agli anziani di recuperare la loro vitalità, e il desiderio di vivere più a lungo, e  di avere una migliore qualità della vita.

I più comuni benefici che la chiropratica può offrire agli anziani:

Migliore qualità della vita.
Allevia/Diminuisce il dolore.
Migliora il movimento della colonna e delle estremità.
Una migliore salute e benessere.

Diminuisce l’incidenza delle cadute.
Diminuisce la degenerazione delle articolazioni.
Migliora equilibrio e coordinazione.

Come aiuta gli anziani la chiropratica?

La chiropratica è uno dei modi più sicuri ed efficaci per aiutare col mal di schiena. La maggior parte dei dolori alla schiena provengono da una colonna disallineata che mette maggiore e impari pressione nelle zone interessate incluse le ossa, le articolazioni e altri tessuti molli intorno.
Le articolazioni degenerano col tempo quando disallineate e proprio per questo, è importante che la colonna sia correttamente allineata per aiutare a diminuire la degenerazione prematura.
Spesso chiediamo ai nostri pazienti quali cambiamenti hanno notato durante la terapia e queste sono alcune delle risposte più comuni:
Mi sento in generale molto meglio… Finalmente riesco a dormire di notte… Ora posso fare ciò che davvero amo, lavorare in giardino… Ho molta più energia per fare le cose…

La terapia chiropratica aiuta a migliorare il movimento delle estremità (braccia, gambe, mani e piedi). Molti problemi che riguardano equilibro e coordinazione quando invecchiamo sono direttamente connessi con i cambiamenti o la degenerazione della colonna cervicale (collo). Questo può influire su come una persona cammina, si muove e sulla sua capacità di fare semplici attività quotidiane. Il chiropratico lavora direttamente sulla colonna cervicale assicurando che il cervello ed il corpo abbiano la miglior comunicazione possibile.
Gli infortuni dovuti alle cadute sono molto comuni e in circa il 90% dei casi registrati in persone con oltre 65 anni negli USA. La chiropratica aiuta a diminuire il rischio di cadute aumentando la funzionalità dei meccano-ricettori (ricettori che controllano l’equilibrio) lungo la colonna con specifici aggiustamenti. Abbinati agli aggiustamenti ci sono specifici esercizi di stretching che servono a incrementare la forza, la flessibilità, la mobilità, l’equilibrio e la coordinazione.

Gli studi dimostrano che la chiropratica aiuta gli anziani…

Riferimento da Topics in Clinical Chiropractic,
Coulter et al. 1996

“[Anziani] fruitori della chiropratica erano meno soggetti ad ospedalizzazione, meno soggetti all’assistenza domiciliare, più soggetti a riferire un miglior status di salute, più soggetti a esercitarsi con vigore e più soggetti ad essere in movimento nella comunità. In aggiunta a questo, erano meno soggetti alla prescrizione di farmaci.”

Riferimento da
The Manga Report (1993)

“La prova evidente” dimostra che la gestione chiropratica del mal di schiena lombare è migliore per costi-benefici rispetto al trattamento medico, e che “molte terapie mediche sono di dubbia validità o sono chiaramente inadeguate.”