Salute Virtuale – Newsletter Giugno 2014

News sulla salute dal Dr Richard Sillipp. Pubblicata mensilmente dallo Studio Chiropratica Benessere.

La Salute è Normale

5428693024_f2c76f1d00_bMolti dei nostri pazienti sono sorpresi quando capiscono che la chiropratica non cura nulla. Quindi, come si può spiegare il fatto che delle malattie possano evidentemente migliorare con la chiropratica?
La verità fondamentale è: la salute è il nostro normale stato. Se non si è in salute, c’ è qualcosa che interferisce con questo normale stato. L’unica cosa che i dottori di qualsiasi specializzazione possono fare, è rimuovere le interferenze che possono impedire al corpo di esprimere il suo potenziale di normale salute.
Noi ci focalizziamo sul sistema nervoso, che controlla e regola ogni aspetto del corpo. Restaurare una miglior comunicazione corpo/mente, permette una più normale espressione di salute. Il fatto che la malattia possa migliorare durante il processo, è un’espressione di un miglior controllo del sistema nervoso del corpo.
Ecco come la chiropratica non cura nulla. Solo tu puoi farlo. Se non c’è alcuna interferenza!

Ammortizzatori della Colonna Vertebrale

3812188391_a8b02138a8_bEssi diventano protusioni, ernie, si degenerano e consumano, ma non “scivolano”.

I dischi fanno da “ammortizzatori” al corpo. Separando ogni vertebra, creano lo spazio ai nervi per uscire dal midollo spinale, in modo che noi possiamo piegarci e girarci. Gli anelli di fasci fibrosi, chiamati anulus fibrosus, contengono un nucleo polposo.
Riscontriamo generalmente due tipi di problemi discali:

Sporgenza del Disco (Protusione): Una zona indebolita dell’anello permette al nucleo del disco di diffondersi e formare una sporgenza diffusa, andando a comprimere i nervi vicini. Le protusioni generalmente rispondono bene alla chiropratica, eliminando spesso la necessità di un intervento chirurgico.

Ernia del Disco:L’ernia del disco è invece più seria. Sembra che sia più comune nella zona lombare. Questa avviene quando si crea una sporgenza più marcata in una parte di materiale nucleare dovuta ad un trauma o ad una degenerazione, che va a comprimere il midollo spinale.

La chiropratica, assieme ad una sana passeggiata, all’ aumento dell’assunzione giornaliera d’acqua e ad una migliorata alimentazione, offre una soluzione naturale a molti problemi discali.

Danni ai Reni causati da Anti-infiammatori?

4741451457_6344b99835_bMentre le morti involontarie da farmaci da prescrizione continuano a fare notizia da prima pagina, ci può essere un problema legato ai medicinali molto più pericoloso, che si trova nei nostri armadietti di medicinali.
Tutti i giorni, milioni di persone assumono dei medicinali FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), per avere un sollievo dal dolore facile e veloce. Dal momento che questi farmaci sono facilmente accessibili, vi è una percezione sbagliata, pericolosa, che essi siano privi di rischi. I problemi possono variare da lievi disturbi di stomaco a emorragia dello stomaco e ulcere. Questo perché i FANS impediscono alle prostaglandine di fare il loro lavoro di proteggere il rivestimento dello stomaco. I FANS prevengono anche la capacità del corpo di fermare l’emorragia.
I farmaci anti-dolorifici come l’aspirina, l’ibuprofene e il naproxene, sono la principale causa di ulcere allo stomaco e possono causare effetti collaterali tra cui emorragia dello stomaco, che a volte si può tradurre: essere in pericolo di vita.
Le prostaglandine sono anche essenziali per il corretto funzionamento dei reni. Le persone anziane sono più soggette al danno ai reni causato dall’utilizzo di FANS. Un recente studio su 114 uomini e donne anziani, che avevano appena iniziato l’assunzione di ibuprofene, uno dei FANS più popolari, ha mostrato che il 13% ha subito una ridotta funzionalità renale. Se assunti ad alto dosaggio, i FANS possono danneggiare permanentemente i reni.
Prima di fare affidamento su un medicinale, è meglio andare a fare un aggiustamento chiropratico. Gli effetti collaterali includono un miglioramento dell’energia, una maggiore vitalità ed un maggiore benessere!

[one_third_last]

IN QUESTO NUMERO

Vivere Bene a 100 anni!

2286678246_28ae1edc01_zUno studio dei centenari rivela alcune linee guida generali che si possono seguire per contribuire a prolungare la propria vita, indipendentemente dall’ età attuale:
1. Nascere Femmina Non si può fare molto ora che si è qui, ma le femmine vivono più a lungo rispetto ai maschi, da secoli.
2. Rimanere sposati. Le persone sposate vivono più a lungo di quelle single – 10 anni in più gli uomini e 4 le donne.
3. Mangiare meno. La ricerca mostra che l’aspettativa di vita può essere allungata se si mangia meno.
4. Rinunciare allo zucchero raffinato. Mangiare troppi zuccheri raffinati, può velocizzare il processo di invecchiamento.
5. Usare poco sale. Abituarsi al gusto senza sale ci vorrà del tempo, ma sale in eccesso grava a cuore e reni.
6. Ridurre l’assunzione di proteine. L’assunzione di troppe proteine stressa il corpo e riduce la capacità di combattere le malattie.
7. Fare attività fisica con regolarità. Non c’è bisogno di spendere una fortuna per un abbonamento ad una palestra.

Una camminata veloce migliora la circolazione, il metabolismo ed il benessere emotivo nonché aggiungere anni alla vita.
Non si deve dare per scontato ogni singolo giorno!
[/one_third_last]

Per un appuntamento chiama lo 011 19640896 or 392 2262596.

[one_half_last] [/one_half_last]